Estate, vacanze e… tanto caldo. Sarebbe il momento di godersi il tempo libero e lanciarsi in tante attività all’aperto.

Eppure qualcosa ti blocca. Senti le gambe gonfie e appesantite, il dolore ti impedisce di muoverti come vorresti e goderti queste giornate di sole.

Avresti bisogno di depurarti, drenare i liquidi e migliorare la ritenzione idrica, invece il clima di ferie, tra cene e feste con gli amici, mette a dura prova la sana alimentazione.

Senza rinunciare a stare bene, in compagnia e approfittare anche degli ultimi giorni d’estate, puoi agire sulle tue gambe e sul tuo benessere.

Come? Con i giusti accorgimenti e soprattutto con i migliori abbinamenti dei cibi per un effetto drenante e disintossicante.

Prima che mi dimentichi, in fondo all’articolo trovi un comodo pdf scaricabile gratuitamente, da portare sempre con te, con una lista di verdure dal potere diuretico, che aiuteranno te e le tue gambe a eliminare l’acqua in eccesso e a stare meglio.

7 consigli per mangiare meglio

7 consigli per mangiare meglio

Prima di scoprire il cibo più indicato quando hai bisogno di freschezza e leggerezza, adotta il giusto atteggiamento.

Così sarai pronta per feste, cene in compagnia e tutti gli eventi che l’estate ti propone, senza dover rinunciare al tuo benessere.

Non arrivare affamata alle feste

Fai uno spuntino sano prima di uscire di casa.

Noci o della verdura fresca sono ideali. Anche se sei di fretta, ti assicurano una piccola pausa e smorzano il senso di fame, così da evitare un’abbuffata quando sarai di fronte al cibo.

Prediligi verdura e proteine

Sì a snack leggeri con fibre. Ti danno più nutrienti, meno calorie e un maggiore senso di sazietà per un lungo periodo. Così come gamberetti e carne di tacchino.

No a salse e condimenti. Aggiungono molte calorie rapidamente.

Mastica con calma

Sai bene quanto sia importante masticare. In media il cervello impiega circa 20 minuti per reagire a ciò che dice lo stomaco, dagli tempo di registrare l’informazione.

Se riesci a mangiare lentamente è probabile che mangerai di meno. È il tuo cervello che ti chiede aiuto!

Riduci l’alcol

Purtroppo quei gustosi aperitivi e cocktail che ami sorseggiare in spiaggia contribuiscono a darti calorie vuote extra.

Inoltre, bevendo un po’ di più potresti anche essere più tentata da spuntini e stuzzichini.

Quindi cerca di ridurre il numero di drink, piuttosto prediligi un buon vino.

Evita gli assaggi mentre cucini

Anche se hai bisogno di assaggiare un po’ del sugo che stai cucinando, per assicurarti che il condimento sia buono ed equilibrato, non esagerare.

Non hai bisogno di mangiarne 5 o 6 cucchiaini per verificare il sapore.

Attenzione ai dolci

Non negarti il gusto del dessert, ma tieni presente che non è un pasto, ma un piacere che ti concedi.

Una coccola che ti regali con serenità, magari in compagnia di un’amica o del partner.

Gusta il tuo dolce senza strafare e senza esagerare con le quantità.

Mettiti in movimento

Agisci e crea un’abitudine.

Qualunque cosa tu pensi di fare, falla! Non essere troppo razionale.

Una passeggiata, una nuotata, un giro più lungo per raggiungere il supermercato, non c’è differenza, è l’abitudine che renderà tutto più efficace.

Quali cibi aiutano a dimagrire e drenare le gambe

Quali cibi aiutano a dimagrire e drenare le gambe?

È arrivato il momento di preparare del cibo davvero ottimo per l’estate. Abbinamenti freschi e leggeri, per te e le tue gambe.

Ti rivelo alcune alternative per agire soprattutto sulla ritenzione idrica. Non si tratta di una semplice lista di alimenti.

Voglio insegnarti ad abbinare correttamente i cibi.

Ogni pasto è un progetto che ha un inizio e una fine, un po’ come uscire di casa con un bellissimo vestito e le ciabatte. Il vestito sarà perfetto, ma le ciabatte? Rovinano l’effetto di insieme, meglio usare la scarpa più adatta per quel vestito.

La combinazione di questi alimenti, infatti, ti aiuterà a drenare i liquidi, sgonfiare le gambe, ridurre il dolore e sentirti più leggera.

Senza dimenticare i notevoli benefici anche sugli inestetismi della cellulite.

Potrai spaziare con le verdure, il pesce, le uova e il riso, variando di giorno in giorno la tua preferenza. Pronta a gustare la vita?

  • Quinoa con pesto di zucchine crude e uova strapazzate.
  • Tagliolini al pesto con insalata mista o cetrioli.
  • Insalata di sedano rapa con cous cous e melone.
  • Peperoni arrosto con insalata di mare e frutti di bosco.
  • Involtini di peperoni o peperoni ripieni (come piatto unico) e ananas.
  • Frittata di zucchine, bruschetta e cetrioli.
  • Soutè di cozze e vongole con melanzane grigliate e gelato alla frutta.
  • Salmone marinato con una bella porzione di verdura cruda e pezzetti di ananas o melone.
  • Prosciutto e melone con cetrioli o insalata mista.
  • Paella di pesce con verdura cruda.
  • Calamari ripieni con verdura o carne con una bella porzione di frutta.
  • Riso allo zafferano e verdura cruda, un po’ di prosciutto crudo tagliato a cubetti, messo sopra il riso.
  • Pasta fredda con olive.
  • Pomodorini, timo, fiori di zafferano, manciata di pinoli e verdura cruda.

Prova questi piatti e sperimenta una nuova sensazione di benessere per le tue gambe.

La fine dell’estate non ti lascerà con un eccesso di ritenzione idrica e pesantezza alle gambe. Anzi, il ritorno alla quotidianità sarà leggero… almeno per le tue gambe.

E ora, come ti avevo promesso, puoi scaricare la lista completa di verdure dall’alto potere diuretico e drenante, per aiutare le tue gambe e combattere la ritenzione idrica.

Clicca sul pulsante “Scarica la lista di verdure diuretiche”, iscriviti alla mia newsletter e ricevi subito la lista completa delle verdure che puoi abbinare in questi menù.

Scarica la lista di verdure diuretiche

Ti piacerebbe gustare altre ricette? Continua a seguirmi anche sulla mia pagina Instagram e sul mio canale YouTube.

Menù, cotture e abbinamenti sempre nuovi, per soddisfare le tue esigenze, ti aspettano.

Ti interessa l’argomento? Ti consiglio di leggere anche questi articoli:

Biografia Rosa FloccoRosa Flocco, Biologa Nutrizionista, è laureata con lode in Neurobiologia dall’Università degli Studi di Pavia (2012). Si occupa di aiutare le persone con problematiche digestive, ormonali, tiroidee e affette da malattie infiammatorie, croniche e intestinali. Raggiunge risultati positivi attraverso l’insegnamento delle corrette pratiche di cottura e di abbinamento dei cibi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 1 =